• ASTRASERVIZI
  • ASTRASERVIZI
  • ASTRASERVIZI
  • ASTRASERVIZI
 

News

12-07-2019 - Autotrasporto francese in rivolta
Dopo l’annuncio da parte del Governo francese di ridurre lo sconto sulle accise del carburate di due centesimi al litro, le associazioni degli autotrasportatori francesi hanno iniziato a mobilitarsi e minacciato forti proteste in tutto il Paese.


Le associazioni più rappresentative del mondo dell’autotrasporto sono state ricevute dal ministro dei trasporti francesi in data 10 luglio dopo che le stesse avevano dichiarato che avrebbero dato luogo a forti contestazioni durante il periodo delle ferie estive.

Da quanto emerso però, pare che l’incontro non abbia portato ai risultati sperati da entrambe le parti, alla luce probabilmente dell’ulteriore annuncio da parte del Governo di voler ridurre di due centesimi al litro lo sconto sulle accise del gasolio.

Le associazioni, che hanno quantificato in 140 milioni di Euro all'anno il costo per l’autotrasporto francese derivante dall’applicazione di queste nuove misure, hanno espresso duramente il loro disappunto descrivendo l’azione del governo come "Una politica antiaziendale, anticoncorrenziale, che allo stesso tempo rovina il potere d'acquisto dei francesi e l'occupazione: ci si chiede quale sia lo scopo di una riunione le cui conclusioni sono già state annunciate prima alla stampa".

Ancora, nel ribadire la mobilitazione generale, le rappresentanze sindacali hanno tuonato "Una pioggia di tasse che non inganna nessuno nel settore e che fa salire il conto a centinaia di milioni di euro! Per non parlare del metodo: zero consultazione, zero studio d'impatto, zero pianificazione. E tutte queste misure interesseranno solo le imprese francesi! Condannano la competitività del nostro paese in un mercato europeo ultra-competitivo".

Infatti, oltre all’aumento delle accise introdotto tramite l'imposta Icpte, si aggiungono altresì un ridimensionamento di alcuni benefici fiscali, tra i quali si evidenziano la deduzione Dfs e gli sgravi Fillon, e l'imposizione di ulteriori tasse relative ai magazzini ed ai contratti brevi.